Diversi militanti dello Stato Islamico arrestati recentemente nell’Iraq del nord

(La città di Kirkuk nella carta geografica dell’Iraq. Fonte: Bas News)

Le forze di sicurezza irachene hanno arrestato nella notte di martedì 21 gennaio 2020 un militante dello Stato Islamico nella provincia di Kirkuk nel nord dell’Iraq. Secondo quanto affermato dalle fonti locali, la persona arrestata sarebbe ‘un elemento pericoloso e membro della leadership dello Stato Islamico’. Questo arresto sarebbe uno degli ultimi effettuati dalle forze militari e di polizia irachene nell’ultimo periodo nell’area settentrionale del paese e conferma la pericolosità dello Stato Islamico anche dopo la morte di al-Baghdadi….

La morte di al-Baghdadi e l’illusione della vittoria

by Giuliano Bifolchi

La morte del leader dello Stato Islamico Abu Bakr al-Baghdadi in Siria a causa di un raid a guida statunitense può considerarsi un evento importante nella lotta al terrorismo, ma non la vittoria su quello che è un fenomeno di portata mondiale che si è insinuato nelle crisi regionali grazie agli errori di politica estera ed interna degli attori internazionali….

Missione in Iraq: l’Italia lascia la diga di Mosul

Si è svolta Venerdì 1° marzo la cerimonia di passaggio di consegne tra le Forze Armate italiane e quelle statunitensi alla guida della Task Force Praesidium nell’ambito della Missione in Iraq. Questo evento segna una tappa importante nella storia recente dell’Esercito Italiano impegnato nel compito di supporto e training alle forze armate e di polizia dell’Iraq e del Kurdistan iracheno….

Minoranze caucasiche in Iraq chiedono il formale riconoscimento: ulteriore minaccia alla stabilità nazionale?

Lo Stato iracheno può essere considerate un vero melting pot grazie alla sua diversità etnica e religiosa che lo caratterizza e che ne mina la stabilità interna. In questi giorni stanno salendo alla ribalta le minoranze nord caucasiche del paese, nello specifico le tribù dei circassi, ceceni e daghestani che hanno richiesto il loro formale riconoscimento all’interno della Costituzione irachena….

Iraq: terrorist attack targets Shiite pilgrims in Baghdad

A bloody attack shocked Baghdad today when a car bomb detonated along the road in the Nahrawan area. According to the local sources (security and medical officials) the explosion, which killed at least 23 people and wounded 39, targeted the Shiite pilgrims who were walking along the road used to reach the Shrine of Imam Musa Kadhim in northern Baghdad….

Report Kurdistan iracheno: interessi economici e scontri etnici le cause di un prossimo conflitto

Provincia di Erbil, ore 8 di sera, la nostra automobile si avvicina alla lunga fila del checkpoint che permette di giungere nella capitale del Kurdistan, un traffico raro per la città mai incontrato fino a quel momento. Veniamo da Kirkuk dopo una lunga giornata dove abbiamo incontrato Kamal Kirkuki, comandante delle forze peshmerga che combattono lungo i confini del settore 5 ed affrontano quotidianamente lo Stato Islamico….

Kamaran Mufti: “ E’ ora che l’Italia investa nel Kurdistan”

Quando parliamo della Regione Autonoma del Kurdistan o del Kurdistan iracheno abbiamo l’immagine di un paese in completo conflitto dove sicurezza e stabilità sono i primi elementi a mancare. Il viaggio effettuato da ASRIE Associazione e da Notizie Geopolitiche ha invece permesso di evidenziare gli aspetti positivi di una regione, quella curda, che può essere considerata sicura grazie all’azione delle forze peshmerga, le quali controllano un confine lungo più di mille chilometri, e che sta realmente cercando di avviare un processo di sviluppo economico nazionale….

I curdi che prenderanno Mosul. A tu per tu con il generale Atu Zibari

KAZHER – Il settore 7.1 non è situato nel deserto arido. E’ più a nord, dove l’infinito tappeto di erba ha come soluzione di continuità il fossato che per chilometri rappresenta la linea difensiva dei peshmerga contro l’Isis. Le posizioni dei combattenti curdi sono oggi sui terreni conquistati, e le linee corrono a soli 18 chilometri dal centro di Mosul….

Giuliano Bifolchi ed Enrico Oliari ai microfoni di Radio Big World

E’ andata in onda lunedì 29 febbraio 2016 alle ore 14 l’intervista a Giuliano Bifolchi, Direttore della OSINT Unit di ASRIE Associazione, ed Enrico Oliari, Direttore di Notizie Geopolitiche, condotta da Valentino De Bernardis per Radio Big World. L’intervista ha concentrato l’attenzione sulla attuale situazione dell’Iraq e del Kurdistan iracheno ed è stata effettuata durante la permanenza del team di ASRIE Associazione e Notizie Geopolitiche nel Kurdistan, viaggio organizzato in merito al progetto Speciale Iraq….

Concluso il viaggio di ASRIE nel Kurdistan

E’ terminato il viaggio del team di ASRIE nel Kurdistan iracheno per il progetto Speciale Iraq con la visita al fronte nel settore 5 di Kirkuk dove le forze dei peshmerga guidate dal Dr. Kamal Kirkuki sono impegnate nel combattere lo Stato Islamico per il controllo di una area di importanza strategica fondamentale visto l’accesso alle fonti petrolifere….