Il boom economico del settore medico e ospedaliero dell’Oman

Il settore medico e ospedaliero dell’Oman sta registrando un vero boom economico con stime che parlano di un valore del mercato pari a 4,3 miliardi di dollari per il 2020 con un tasso di crescita quinquennale del 12.9%. Questo mercato ha attratto l’interessere delle aziende italiane specializzate nel settore come dimostra il recente accordo firmato dalla compagnia dell’Oman Al Madina Real Estate con l’italiane ICM Maltauro Group e F&M Ingegneria per quel che concerne lo sviluppo di uno ospedale.

Il Sultanato dell’Oman è noto agli specialisti per il suo sistema medico nazionale e per la crescita che il paese ha sperimentato in questo settore nelle ultime decadi. Anche se il Governo ha una forte presenza nel settore medico ed ospedaliero con l’obiettivo di facilitare l’accesso ai servizi sanitari della popolazione rendendoli maggiormente efficienti, esistono possibilità di investimento e partnership in loco incoraggiate dalle stesse istituzioni che mirano a trasformare l’Oman in un hub regionale medico e del benessere.

Circa mezzo secolo fa il paese aveva soltano due ospedali ma nelle decadi successive gli sforzi del Governo hanno portato alla realizzazione di ben 70 ospedali con più di 6.400 posti letto e la capacità di queste strutture di offrire un’ampia gamma di servizi specializzati e generici per i propri pazienti. Il settore medico ed ospedaliero ha beneficiato ovviamente dell’esperienza estera e della presenza di specialisti di tutto il mondo che hanno permesso il miglioramento della professionalità del personale in loco.

La sfida del Governo è rappresentata dalla volontà di forinire un servizio sanitario universale alla popolazione dell’Oman composta da cittadini e stranieri (i tanti residenti nel paese per motivi di lavoro). Per tale motivo sono stati sviluppati diversi progetti come ad esempio il Sultan Qaboos Medical City (SQMC) del valore di 1,5 miliardi di dollari a Musat che comprende cinque ospedali ed altre strutture mediche, oppure il progetto di turismo medico integrato dal valore di 1 miliardo di dollari a Salalah consociuto con il nome di International Medical City (IMC) costituito da un ospedale specializzato di cura terziaria di 530 posti letto, un complesso di ricerca e sviluppo (R & S), centri di trapianto di organi e un centro sanitario.

I nuovi ospedali, centri medici e cliniche dovranno giocare un ruolo importante nella strategia di lungo termine Oman’s Health Vision 2050 adottata nel 2014 che prevede di supportare l’obiettivo del Governo di fornire ai propri cittadini un sistema medico e sanitario capace di rispondere alle esigenze dei pazienti.

Chistopher Evans, esperto nella gestione del settore medico e sanitario, ed attuale CEO dell’hub commerciale di Al Khuwayr di Muscat, ha sottolineato come “c’è una grande opportunità di joint ventures internazionali nel settore medico ed ospedaliero in Oman, non solo nel settore privato ma anche in quello pubblico“.

Ed in questo mercato che si stanno muovendo anche due aziende italiane, ICM Maltauro Group e F&M Ingegneria che hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) con la compagnia locale Al Madina Real Estate con l’obiettivo di partecipare ai lavori di sviluppo di un progetto ospedaliero multispecialistico tutelato dal modello di partnership pubblico-privato (PPP).

Il CEO di Al Madina Real Estate, Abdul Rahman Awadh Barham, ha commentato tale accordo evidenziando come l’esperienza e la professionalità di ICM Maltauro Group nello sviluppo di progetti medici in Europa è stata la motivazione che ne ha decretato la scelta come partner in un programma che prevede di migliorare le esistenti infrastrutture mediche ed ospedalierie del Sultanato in modo da fornire un servizio efficiente e di alta qualità ai propri cittadini.

Questo recente accordo dimostra come ci siano opportunità di investimento e di partnership nel settore medico ed ospedaliero dell’Oman per le imprese italiane che hanno dimostrato nel tempo la loro esperienza e possono quindi apportare nuove tecnologie e miglioramenti ad un mercato sempre più in crescita.


* Report elaborato dalla OSINT Unit di ASRIE Associazione. Per maggiori informazioni in merito al Sultanato dell’Oman ed alle opportunità di investimento è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione all’indirizzo di posta elettronica info@asrie.org