Cecenia: opportunità di investimento nell’agricoltura, industria e turismo

Situata nella strategica regione del Caucaso del Nord e facente parte del Distretto Federale Russo del Caucaso del Nord (DFCN), la repubblica di Cecenia sta cercando di favorire il proprio sviluppo nazionale attraendo investitori stranieri attraverso una legislazione fiscale agevolata, un mercato che può vedere la vendita di prodotti e servizi non solo a livello locale ma a livello nazionale in tutta la Federazione Russa e, di conseguenza, l’Unione Economica Euroasiatica, ed una sicurezza e stabilità interna.

Citando Maxim I. Matsiborko, Direttore dello Sviluppo Regionale di PwC Russia, nei recenti anni la repubblica di Cecenia ha effettuato sforzi notevoli per migliorare il proprio appeal degli investimenti attraverso politiche economiche consistenti volte a favorire lo sviluppo industriale regionale, l’agricoltura ed il turismo. Il governo di Grozny, infatti, continua nella sua politica di concentrare l’attenzione e gli sforzi nel creare un clima di investimento favorevole introducendo meccanismi per facilitare le operazioni sia per le compagnie russe che per quelle straniere.

Essendo stabilità, dinamismo e crescita economica i fattori principali che inducono gli investitori ad entrare in un nuovo mercato, la Repubblica di Cecenia si sta impegnando per assicurare standard internazionali che favoriscano le possibilità di avviare una attività superando le difficoltà ereditate dai due conflitti che hanno sconvolto il paese. Matsiborko evidenzia come il rating nazionale del clima degli investimenti delle regioni russe vede la repubblica cecena tra le “regioni con condizioni favorevoli per fare business” insieme a città come Mosca e San Pietroburgo.

Dati positivi confermati anche da Yusup Magomaev, rappresentante del Dipartimento del Turismo della Repubblica di Cecenia, il quale era stato invitato da ASRIE Associazione a presentare le potenzialità offerte dal proprio paese durante la Country Presentation organizzata a Piacenza il 4 ottobre 2013 (Country Presentation Cecenia e Abkhazia). Nello specifico Magomaev aveva sottolineato come il settore turistico nazionale aveva ricevuto una spinta notevole da parte sia del governo di Grozny che dal Cremlino in vista del progetto di sviluppo economico avviato da Mosca nel DFCN. In aggiunta ai fondi federali, l’ideazione ed approvazione della “Legge sugli investimenti esteri” ed una serie di disposizioni legislative fiscali erano state presentate dal rappresentate ceceno come fattori essenziali per garantire sicurezza agli investitori stranieri .

A proposito di opportunità di investimento, il Ministero della Agricoltura della Repubblica di Cecenia ha evidenziato due possibilità per le aziende straniere riguardanti la creazione di un complesso di serre e la costruzione di fattorie zootecniche.

Nello specifico, per quanto riguarda il primo progetto, il territorio minimo adibito sarà di 3 ettari ed il 30% del materiale usato dovrà essere prodotto in Russia mentre per quanto riguarda le fattorie zootecniche dovranno avere un numero minimo di 400 capi bovini, funzionare a pieno regime in due anni dall’inizio della loro inaugurazione e garantire una una produzione minima di latte pari a 6000 litri annui per capo.

La realizzazione di questi due progetti è legata ai sussidi statali ideati per:

1.     Ripagare una parte delle spese sostenute nella costruzione (oppure ricostruzione) di un complesso agricolo (fondi provenienti dal budget statale);
2.     Sussidi per compensare il tasso bancario sostenuto nella costruzione di una fattoria zootecnia.
3.     Sussidi per 1 litro di latte prodotto e realizzato dalla fattoria zootecnica (in media 6 rubli per 1 litro).

Report elaborato dalla OSINT Unit di ASRIE Associazione grazie ai dati forniti dal Ministero degli Esteri e dal Ministero dell’Agricoltura della Repubblica di Cecenia. Per maggiori informazioni in merito alla Repubblica di Cecenia ed a tali opportunità di investimento è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione all’indirizzo di posta elettronica info@asrie.org.