Iran ed Iraq vicini alla realizzazione del gasdotto

Iran ed Iraq sempre più vicini alla realizzazione del gasdotto che permetterà al Governo di Teheran di trasportare il gas naturale verso Basra favorendo l’aumento delle esportazioni energetiche nazionali e garantendo maggiore autonomia energetica allo Stato iracheno. La conferma è stata data dal direttore delle relazioni internazionali della Compagnia Nazionale Iraniana di Gas (NIGC)  Azizollah Ramezani il quale ha dichiarato che i due paesi hanno finalizzato lo sviluppo del progetto e raggiunto l’ultima fase per la firma del contratto.

Ramezani ha inoltre riferito al quotidiano Shana che la parte irachena ha iniziato i lavori iniziali del gasdotto e, anche se la situazione di insicurezza e instabilità dell’Iraq ha causato rallentamenti e ritardi al progetto, l’Iran lo ha inserito in agenda.

La compagnia NIGC è pronta a fornire in totale 35 mcm di gas al vicino Stato iracheno e le esportazioni giungeranno nella città di Basra con l’obiettivo principale di generare elettricità durante i mesi più caldi dell’anno. La fornitura di gas dell’Iran all’Iraq inizierà con 5 mcm di gas al giorno per raggiungere quota 35 mcm dopo il completamento del gasdotto.

Alireza Gharibi, direttore della Compagnia Iraniana di Sviluppo e di Ingegneria del Gas, ha affermato che la parte iraniana del gasdotto è stata ultimata nel mese di agosto ed è pronta per essere operativa. Il gasdotto verrà anche collegato alla linea di trasporto stradale iraniana di gas (IGATs) la quale lo trasporterà verso l’Iraq permettendo l’aumento delle esportazioni.

Il gasdotto della lunghezza di 270 chilometri sfrutterà il gas naturale estratto dal deposito di South Pars situato nel sud del paese e permetterà al Governo di Teheran di guadagnare 3.7 miliardi di dollari annui. Grazie a queste esportazioni l’Iraq potrà risolvere parte dei problemi di approvvigionamento energetico che il paese è costretto ad affrontare durante i periodi più caldi estivi.


Per informazioni ed analisi in merito al settore energetico in Iraq ed Iran è possibile contattare la Segreteria della Associazione all’indirizzo di posta elettronica info@asrie.org