Sud Africa: i settori e le attività dove investire

Il Sud Africa di oggi è uno dei mercati emergenti globalmente più sofisticati, variegati e promettenti. Situato strategicamente all’estremità del continente africano, il Sud Africa è una sede chiave per investire grazie alle opportunità di mercato che vi sono entro i suoi confini ed al suo ruolo di punto di accesso per il resto del continente,  un mercato di all’incirca un miliardo di persone.

Lo Stato sudafricano potrebbe essere considerato il centro nevralgico economico dell’Africa ed il suo ruolo di primo piano a livello geoeconomico e geopolitico è dato dalla sua appartenenza al gruppo di Paesi del BRICS con Brasile, Russia, India e Cina; l’ingresso nella lista dei paesi interessanti per l’internazionalizzazione di impresa o per gli investimenti è dato inoltre da un profilo demografico attivo e dalla presenza di una classe media in rapida espansione la quale ha accresciuto il suo potere d’acquisto garantendo un mercato di compratori sempre più ampio.

Dotato di un gran numero di risorse naturali ( tra questi carbone, platino, oro, minerale di ferro, nickel manganese, uranio e cromo), il paese sta godendo di una crescente attenzione da parte delle compagnie internazionali di esplorazione, particolarmente del settore petrolifero e del gas le quali possono far affidamento sulle infrastrutture di prim’ordine, innovazioni entusiasmanti, competenze nell’area della ricerca e dello sviluppo e un’attività manufatturiera radicata. Il Sud Africa infatti è all’avanguardia nello sviluppo e nel lancio di nuove tecnologie e industrie verdi, creando così nuovi impieghi sostenibili nel tempo e riducendo l’impatto ambientale; per quel che riguarda il settore finanziario, legale e delle telecomunicazione

La stabilità politica e macroeconomica, l’abbondante forza lavoro qualificata e non qualificata paragonabile favorevolemnete agli altri mercati in via di sviluppo in termini di costi complessivi dell’attività economica ne determinano la grande appetibilità commerciale; il costo del lavoro per gli incarichi professionali è meno della metà di quello dei Paesi europei e circa un terzo del costo per l’industria manufatturiera. Il Governo sudafricano ha introdotto un’ampia legislazione  per promuovere lo sviluppo della formazione e delle abilità e favorire attraverso una corsia preferenziale l’acquisizione di capacità e competenze di livello internazionale.

Uno dei motivi principali per cui il Sud Africa è diventato una delle mete più popolari per gli investimenti e il commercio mondiali è dato dal fatto che il Paese assicura il raggiungimento di specifici requisiti di commercio e di investimenti da parte di potenziali investitori. Il Sud Africa ha elaborato un ricco piano di incentivi per gli investimenti e gli interventi finanziari a scopo industriale i quali sono stati ideati con l’obiettivo di incoraggiare l’attività commerciale favorita inoltre dalle norme di mercato le quali agevolano un’ulteriore espansione dei livelli di crescita del commercio internazionale del Paese.

La bellezza paesaggistica ineguagliabile del Sudafrica e la reputazione di garantire un buon rapporto qualità/prezzo lo rende una destinazione allettante per le vacanze e per i viaggi d’affari.

Di seguito si vuole presentare i settori dell’economia sudafricana che registrano un alto potenziale di crescita e di investimento:

  1. Trasformazioni agroalimentari

    1. Industria ittica e acquicoltura, per esempio acquicoltura di acqua dolce e maricoltura

    2. Lavorazione dei generi alimentari nelle industrie di macinazione e panificazione

    3. Bevande, ossia succhi di frutta attraverso il processo di concentrazione, confezionamento in loco e la conseguente esportazione

    4. Varietà autoctone di tè

    5. Fibre nobili, vale a dire cotone biologico e produzione a valle di lana mohair

    6. Cibo biologico di alta qualità per il mercato locale ed estero

    7. Produzione di biocombustibili, vale a dire biodiesel, bioetanolo e biogas

    8. Lavorazione di oli vegetali , estratti di tè, incluso il buchu e l’honeybush, ed altri prodotti da cui si ricava l’olio (avocado, amarula ecc..)

    9. Diversificazione/fermentazione di fonti di biomasse come zucchero e mais

  2. Esternalizzazione di processi pratici (BPO) e IT-Enabled Services

    1. Call Center

    2. Operazioni di back office

    3. Servizi aziendali condivisi

    4. Soluzioni aziendalia livello logistico

    5. Processo legale di outsourcing

  3. Beni strumentali e attrezzature di trasporto, impianti elettrici e macchinari pesanti

    1. Ghisa e acciao

    2. Metalli preziosi e non ferrosi

    3. Altri prodotti metallici lavorati; attività di lavorazione del metallo

    4. Macchinari industriali generici

    5. Macchinari industriali ad uso specifico

    6. Produzione di attrezzature

    7. Fonderie

    8. Motori elettrici, genereatori e trasformatori

    9. Distribuzione elettrica e sistemi di controllo

    10. Fili e cavi isolati

    11. Accumulatori, celle voltaiche e batterie

    12. Elettrodomestici e componenti associati

  4. Elettrotecnica

    1. Telecomunicazioni avanzate

    2. Sviluppo di software

    3. Applicazioni software e relative ai dispositivi mobili

    4. Smart metering

    5. Software incorporato

    6. Identificazione a radio frequenza

    7. Controllo di processo, misurazioni e strumentazioni

    8. Soluzioni per la sicurezza e il monitoraggio

    9. Software finanziario

    10. Fabbricazione di sensori

    11. TV digitale e set-top box dovuti al passaggio dell’analogico al digitale, da completarsi entro il 2015

  5. Tessile, abbigliamento e pelle

    1. Filatura, tessitura e rifinitura dei tessuti

    2. Articoli e stoffe lavorati a maglia e all’uncinetto

    3. Capi di abbigliamento, eccetto pellicce

    4. Concia e tintura delle pellicce

    5. Scarnatura di pelle e pellame

  6. Beni di consumo

    1.  Elettrodomestici

  7. Costruzioni navali

    1. Industria delle costruzioni navali e servizi associati

      1. Motori e impianti a motore

      2. Equipaggiamento marittimo e accessori

  8. Lavorazione del legno e produzione di materiale cartaceo

    1. Produzione di articoli di paglia e materiali da intreccio

    2. Produzione di prodotti di carta; pubblicazione, stampa e copie di documenti

    3. Mobilio

  9. Settore auto e relativi componenti

    1. Motori, radiatori, filtri e relativi componenti

    2. Condizionatori e climatizzatori

    3. Dispositivo antifurto e localizzatore

    4. Semiasse e albero di trasmissione

    5. Carrozzeria, e componenti principali

    6. Convertitori catalitici, silenziatori, impianti di scarico e componenti ad essi correlati

    7. Sedili e parti correlate, cinture di sicurezza, rivestimenti in pelle

    8. Volanti, tiranti e boxes

    9. Dispositivi di accensione, quadri strumenti

    10. Dispositivi di illuminazione

    11. Cablaggio, quadro di comando dei veicoli, componenti di trasmissione elettronica, carrozzeria

    12. Robotica avanzata.

  10. Eco-industrie

    1. Produzione di energia

      1. Produzione di energia indipendente, infrastrutture energetiche ed energia alternativa

      2. Programma di crescita nucleare, per esempio iniziative imprenditoriali congiunte, consorzi e creazione di nuove compagnie che consentano la crescita della capacità di produzione nucleare del Sudafrica e del settore di fornitura dell’energia nucleare

    2. Energie rinnovabili

      1. Energia eolica onshore – produzione di turbine e pale

      2. Energia fotovoltaica ed energia solare concentrata – produzione e montaggio

      3. Biomassa

      4. Piccole centrali idroelettriche

      5. Pannelli solari termici

  11. Materiali provenienti da tecnologie avanzate (nanomateriali)

    1. Materiali ad alte prestazioni derivati da risorse naturali (bio compositi avanzati)

    2. Compositi ( tessuti intelligenti usati nell’industria medica e delle costruzioni)

    3. Compositi termoformati rinforzati in fibre continue

    4. Prodotti biochimici per l’impiego nell’agricoltura, nell’industria e nel settore medico e della salute

    5. TV digitale e set-top box dovuti al passaggio dell’analogico al digitale, da completarsi entro il 2015

    6. Soluzioni riguardanti la gestione della domanda energetica al fine di migliorare l’utilizzo dell’efficienza energetica

    7. Tecnologia laser

      1. Laser e relativa produzione additiva

      2. Varie applicazioni

    8. Robotica avanzata

      1. Sistemi intelligenti integrati

      2. Applicazioni nell’industria mineraria, raccolta di dati e analisi, testati sull’agricoltura

  12. Turismo

    1. Costruzione di hotel, boutique hotel, alberghi e resort

    2. Sviluppo del turismo urbano integrato/ aree di svago, turismo d’avventura, ecoturismo, turismo sporivo, turismo culturale e di conoscenza

    3. Sviluppo delle infrastrutture

    4. Strutture per il tempo libero e corsi di golf di livello mondiale

    5. Sviluppo costiero e del porto

    6. Aree di conservazione transfrontaliere

    7. Trasporti turistici- aviazione, ferrovie, viaggi in crociera

    8. Costruzioni e tecnologie verdi per il turismo

    9. Attrazioni e attività ricreative riguardanti il turismo

    10. Musei e patrimonio culturale, festival ed eventi musicali, d’arte e culturali

  13. Lavorazione della plastica, prodotti chimici e farmaceutici

    1. Prodotti chimici di base

    2. Prodotti chimici per il trattamento delle acque

    3. Fibre sintetiche

    4. Prodotti in plastica: polipropropilene e polivinilcloride

    5. Materiale sanitario ( flebo e siringhe), produzione di principi attivi dei medicamenti

    6. (APIs) Principi attivi e prodotti intermedi per l’industria farmaceutica e cosmetica per farmaci antiretrovirali (ARVs)

    7. Produzione di vaccini e farmaci biologici

  14. Industria creativa e del design

    1. Studi cinematografici, iniziative per accordi di co-produzioni cinematografiche, strutture per la distribuzione

    2. Gestione della produzione straniera

    3. Produzione di film e documentari, pubblicità, fotografie di scena e multimedialità

    4. Post-produzione

    5. Design

      1. Lavorazione e design di gioielli

      2. Fashion design


AUTORE

Armida Pia Faienza. Laureata in Lingue e Civiltà Straniere presso l’Università di Parma, attualmente iscritta al Corso di Laurea Magistrale in Lingue, Culture, Comunicazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia in interateneo con l’Università di Parma, Armida Pia Faienza collabora con il CeSEM – Centro Studi Eurasia Mediterraneo e con Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici come traduttrice ed analista.